Brochure

 

Contenuti e finalità del corso


Negli ultimi decenni, il settore della gestione delle risorse idriche è stato caratterizzato da rilevanti innovazioni e cambiamenti di vedute. Essi sono stati prodotti da un lato dal progressivo intervento delle istituzioni europee nelle politiche nazionali, culminato nell'emanazione della Direttiva comunitaria WFD 2000/60 e del Water Blueprint del 2013; da un altro lato dall’insorgere di nuove pressioni sugli usi delle risorse idriche, conseguenti al ripetuto verificarsi di situazioni di scarsità idrica che sembrano configurarsi come primi effetti di mutamenti climatici in atto, pressioni talora culminate in conflitti tra usi concomitanti e fra loro concorrenziali; e infine dai cambiamenti recentemente intervenuti nelle politiche di regolazione del servizio idrico.
Cambiamenti non meno importanti hanno riguardato il settore della difesa del territorio dal rischio di inondazione; ciò a seguito, per un verso, dell’introduzione della Direttiva comunitaria sulla gestione del rischio da alluvione (2007/60) e, per altro verso, del recente verificarsi in rapida sequenza di numerosi eventi alluvionali che, oltre a manifestare un apparente incremento della loro frequenza di accadimento, hanno ancora una volta confermato lo stato di fragilità idrogeologica in cui versano ampie parti del territorio nazionale.
La portata di tali cambiamenti ha suggerito l'opportunità di intraprendere adeguate iniziative di formazione e di aggiornamento professionale, finalizzate all’approfondimento e all’attualizzazione delle conoscenze dei tecnici che si trovano ad affrontare questi problemi. Il Corso si inquadra in tale contesto e rappresenta una terza edizione di analoghe iniziative di formazione, svoltesi negli anni 2014 e 2015.
Il Corso si propone di formare tecnici di elevata qualificazione, operanti sia nel settore pubblico che in quello privato, in qualità di dipendenti o di liberi professionisti, trasferendo loro un quadro conoscitivo aggiornato allo stato dell’arte. I partecipanti al Corso potranno acquisire un’aggiornata conoscenza dei principali problemi della pianificazione e gestione delle risorse idriche e della difesa dal rischio di inondazione, che tiene conto dei recenti avanzamenti delle cognizioni e dei mutamenti, sia tecnologici che del quadro normativo. In tal modo, essi potranno aggiornare il proprio patrimonio di conoscenze pregresso, spesso frammentario e datato.
Il trasferimento di conoscenze e strumenti metodologici, operato nel Corso, consentirà ai partecipanti di sviluppare competenze utili a svolgere analisi avanzate e a partecipare alla progettazione ed alla gestione di interventi specifici nel settore della pianificazione e gestione delle risorse idriche e della difesa dal rischio idraulico.

Orario delle lezioni del Corso


Le lezioni si svolgeranno, presso il Teaching Hub dell’Area di Campus dell’Università di Bologna, sito a Forlì in Viale Corridoni n.20, nei giorni:
Mercoledì 22/06/2016 : Ore 14.00-19.00
Giovedì 23/06/2016 Ore 9.00-13.00; 14.00-18.00
Venerdì 24/06/2016 Ore 9.00-13.00; 14.00-17.00

 

Direttore del Corso:

Prof. Ing. Armando Brath

Il Bando per l’ammissione al Corso può essere scaricato dal seguente link: http://www.unibo.it/it/didattica/corsi-di-alta-formazione/2016-2017/gestione-sostenibile-e-resiliente-delle-risorse-idriche-formazione-permanente-7922

La scadenza della presentazione delle domande di iscrizione al Corso è improrogabilmente fissata per lunedì 30 maggio 2016 ore 13.00.

Per informazioni rivolgersi alla Segreteria del Corso c/o Dipartimento DICAM, Università di Bologna, Viale Risorgimento, 2 - 40136 Bologna (Ing. Chiara Lenzi, Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Tel.: 333-6544017; Ing. Daniele Polverelli, Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Tel.: 338-2849064).

 

Brochure

 

La Segreteria

CSDU-Centro Studi idraulica Urbana

Tel. 0302002844

Fax  0302096783

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.